Chirurgia

Presso l'ambulatorio vengono effettuati diversi interventi chirurgici sia programmati che d'urgenza.

Per interventi programmati (come ad es sterilizzazioni, castrazioni, asportazioni noduli mammari o cutanei) l'animale deve essere consegnato la mattina a digiuno da almeno 12 ore. All'atto della prenotazione vi verranno date tutte le indicazioni per una corretta preparazione del paziente.

Vista clinica

Le chirurgie vengono sostenute con anestesia gassosa (isoflorano) con circuiti per cani e gatti di tutte le taglie. E' presente un concentratore di ossigeno che permette di effettuare oltre tale anestesia, una preossigenzione dei pazienti critici (animali cardiopatici o con patologie in corso).

Vista clinica

Tutte le procedure in anestesia generale sono monitorate attraverso un video che mostra frequenza cardiaca, elettrocardiogramma, temperatura corporea, pressione venosa, livelli di ossigeno del paziente.

Abbiamo un ampia farmacia contenente sedativi e anestetici. Questi farmaci possono così essere scelti e calcolati sul singolo animale, valutando specie, età, peso, problemi specifici di razza, e patologie in corso per ridurre i rischi intrinseci di ogni procedura.


Il paziente viene tenuto in day hospital nelle confortevoli gabbie presenti in ambulatorio e riconsegnato solo a fine giornata, completamente sveglio.

Interventi in anestesia locale

Quando è possibile prediligiamo gli interventi in anestesia locale. Questa pratica è ancora poco diffusa in medicina veterinaria ma da anni viene praticata con successo nel nostro ambulatorio. Possiamo intervenire in anestesia locale con pazienti vigili e collaborativi, anestetizzando solo localmente la zona da operare. Per intenderci, come avviene quando andiamo dal dentista e dobbiamo eseguire una operazione di estrazione: si addormenta solo la parte interessata. In pazienti poco collaborativi possiamo aggiungere all'anestesia locale una leggera sedazione generale facilmente e prontamente reversibile.

Terapia del dolore

Il controllo del dolore è spesso un punto fondamentale nella buona riuscita di un intervento; la risposta dolorifica è la normale conseguenza di un trauma ai tessuti. Durante l'anestesia l'animale non può sentire il dolore, ma insorge rapidamente durante il risveglio se non vengono attuate corrette procedure per prevenirlo. Il dolore mette in atto nell'organismo certe risposte chimiche che ritardano la guarigione e che sono pericolose per il benessere e la sopravvivenza dell'animale. Tutto questo viene complicato in veterinaria soprattutto dal fatto che la manifestazione del dolore negli animali non è sempre chiara e palese. Quando soffrono, infatti, gli animali esprimono il loro disagio nei modi più disparati: alcuni vocalizzano, altri non mangiano, altri rimangono immobili, alcuni diventano aggressivi altri ancora depressi.

Nel nostro ambulatorio viene eseguita una valutazione accurata del dolore mediante adeguati standard internazionali che si basano su scale di valori ben precise. Viene dato un punteggio ad ogni parametro indicativo di dolore che ci permette di avere un quadro completo sull'intensità di quest'ultimo e di agire con la terapia più adeguata.

I farmaci di prima scelta del preoperatorio e postoperatorio sono gli oppioidi. Nel nostro ambulatorio vengono utilizzati farmaci specifici ad uso veterinario per ridurre il dolore, oltre ai comuni FANS e cortisonici. Inoltre, quando possibile, viene utilizzata in associazione l'anestesia locale.

Abbiamo realizzato un video informativo sull'anestesia del cane e del gatto con lo scopo di sfatare alcune credenze comuni tra i proprietari: buona visione!